H O M E
ATTIVITA'
SERVIZI
POSTA

GLI SCARAFAGGI (primo articolo)

LA BLATTELLA GERMANICA (PICCOLO SCARAFAGGIO MARRONE)

ASPETTO MORFOLOGICO DELLA BLATTELLA :

Lunghezza mm. 12. Piuttosto piatto, di colore fulvomarroncino lucido. Antenne sottili. Presentano due macchie scure sul pronoto (dorso).

COMPORTAMENTO:
Atteggiamento vivace: scattante e rapido. Teme la luce. La Blattella germanica, ascrivibile all'Ordine dei Blattoidei, creatura parassita dei negozi, bar, ristoranti, magazzini di derrate, ma anche delle abitazioni, ove vi siano condizioni di caldo, umidità e cibo. È a tutti gli effetti uno scarafaggio, ma non presenta la nocività della specie più grande, nero lucida (Blatta orientalis).

NOTE BIOLOGICHE:
L'insetto, dalle abitudini esclusivamente notturne, vive solo in ambienti riscaldati (di preferenza nelle cucine dei ristoranti) e ha bisogno della presenza indispensabile di particelle di cibo. Lo contraddistingue una particolare necessità, chiamata tigmotattismo, che lo spinge a rifugiarsi in modo impellente entro fessure strette dove senta il contatto con la schiena. Vive in presenza di bar, ristoranti o panifici, dove può perpetuare la specie (umidità e calore)e colonizzare le vicinanze. Solitamente si insedia negli appartamenti a seguito di traslochi condominiali, ove avvengano spostamenti di suppellettili, nonché in conseguenza di cambiamenti di temperatura e umidità. Si può portare in casa inconsapevolmente con attrezzi per la pesca, cassette, sacchetti e pacchi di cibo. Non esistono Blattelle in luoghi freddi, asciutti, privi di avanzi di cibo.

LOTTA:
Per debellare questi insetti è necessario adoperare un apposito insetticida (facendo attenzione agli animali domestici), applicandolo nei nascondigli a fessura, ma isolando anche la casa (entrate, finestre, ecc.) Se gli esemplari non si sono accoppiati, si possono eliminare radicalmente. E' possibile fabbricare speciali trappole. Chi desiderasse conoscere meglio l'argomento ci contatti. Per la riproduzione occorrono due mesi circa dopo l'intrusione ed è necessaria una temperatura non inferiore ai 2O gradi.

CONCLUSIONI:
Riteniamo che il piccolo scarafaggio non possa annidarsi in ambienti amorfi come mobilifici o saloni vuoti. Le strutture in legno e plastica, sistemate com'è logico in ambienti non troppo caldi ed impregnate di vernici ancora olenti, sono poco attrattive per qualsiasi insetto.

Giancarlo Castello - Gruppo Studio e Ricerca "Uomo in Erba"