H O M E
SERVIZI
ATTIVITA'
POSTA

I NOSTRI FREQUENTATORI SONO SEMPRE NUMEROSI. TRA I CASI PARTICOLARI CHE
CI VENGONO SOTTOPOSTI, PUBBLICHEREMO PERIODICAMENTE L'ARGOMENTO PIU' SIGNIFICATIVO, SCIENTIFICAMENTE INTERESSANTE, DIFFICILMENTE RISCONTRABILE SUI TESTI SPECIALIZZATI.
( Per ovvii motivi di riservatezza, non sarano citati nè i nomi nè le località. )

IL CASO DEL MICIDIALE INSETTO CHE VIVEVA NEI MOBILI
MA NON ERA UN TARLO
Egr. dottor Castello,
mi rivolgo a Lei in quanto ho subito per ben due volte la puntura di un insetto non meglio identificato a seguito della quale ho avuto non pochi fastidi. Ciò che ha scuscitato la mia preoccupazione è il fatto che ho trovato questi animaletti nel salone della mia abitazione sulle tende, sul divano etc. Chiaramente mi sono immediatamente attivata per combatterne l'invasione e, sospettando che fossero dei parassiti dei tarli di un mobile antico, ho dato un prodotto antitarmicida su tutto il mobile in questione e un antiparassitario (per insetti di terra - vedi scarafaggi, formiche etc.). A seguito di ciò ho trovato un bel numero di parassiti, o insetti che siano, soprattutto sotto al mobile in questione e questo fatto ha avvalorato la mia tesi della quale non sono ancora del tutto certa avendo nell'ambiente anche un alcune piante poste molto vicine ai mobili in questione. Chiaramente il mio intervento è solo momentaneo in quanto gli insetti si sono già presentati in passato e potrebbero ripresentarsi in futuro e non conoscendone nè il tipo, la provenienza, nè tanto meno il modo di combatterli ho pensato di sentire Lei che è un esperto nel campo. Desidererei avere il suo indirizzo per poterLe spedire questi animaletti cosicchè Lei possa vederli e rendersi bene conto di che cosa si tratta; nel frattempo tento una descrizione degli stessi. Sono molto somiglianti alle formiche nella forma del corpo, di misura leggermente più grande, con zampe piccolissime anteriori e molto aderenti alle superfici (riescono a muoversi molto bene anche sulla pelle del mio divano), sul retro del corpo hanno un pungiglione e si muovono più lentamente delle formiche. Rimenendo in attesa di una Sua risposta le esprimo anticipatamente la mia gratitudine per quanto potrà e vorrà fare. Distinti saluti.

(lettera firmata)
Il caso poteva dare del filo da torcere. Solitamente non tengo conto di espressioni del tipo: "piccolo come una formica", "gigantesco come..." ecc. ecc. Ciò perché la gente tende ad esagerare e, avendo pochissime nozioni in materia, si rifà spesso a forme d' insetti comuni, come ad esempio le formiche o le mosche. A volte però sono le stesse persone che, attraverso osservazioni apparentemente ininfluenti, mi forniscono la chiave per la risoluzione del mistero.
Questa volta la parola fuori posto era "tarli". Tali parassiti, infatti, non sono aculeati e aggrediscono soltanto i mobili. La signora però aveva intuito che c'era qualcosa nei suoi mobili. Perciò analizzai il caso attraverso tale pista e giunsi presto alla soluzione. Ecco la risposta che ricevette la nostra visitatrice:
SEGUE
BOLLETTINO
web pages by PAGINARIUM - Gruppo UIE 2000